f
_

Biografia

La Fucina Artistica Matteazzi nasce nei primi del ‘900 quando Giuseppe, dopo aver lavorato come fucinatore in alcune grosse ditte, decide di collocarsi in proprio dandosi alla forgiatura di attrezzi per l’agricoltura, ma introducendo anche la lavorazione del ferro battuto. La fucina, negli anni successivi, dà lavoro anche ai figli Giovanni e Giorgio che oltre a produrre attrezzi per l’agricoltura inizia a forgiare interi elementi di architettura o parti di essi. Tiziano nasce in questi anni e abbina all’amore per il lavoro  del ferro battuto quello per la natura che lo circonda. Tiziano apprende dal padre Giovanni le tecniche tradizionali del lavoro manuale del ferro e dalla natura che lo circonda il senso e la voce delle forme, gli archetipi di un lavoro antico ed artigiano che può sfociare spesso nell’arte. Affina il suo sapere presso la Scuola del Ferro Battuto di Trissino (Vicenza) e si confronta continuamente con le tecniche ed il lavoro di altri forgiatori italiani e stranieri esibendo le sue opere in molte mostre. Ecco allora che in questi ultimi anni alla semplice produzione di componenti per l’architettura, quasi sempre su disegni di Tiziano stesso, si è abbinata una ricerca storico artistica, stilistica e tecnica che ha portato la fucina a forgiare elementi decorativi di elevata raffinatezza, dal design unico e sempre strettamente legato alla Storia, alla Natura ed all’Uomo. Tanti gli apprezzamenti di pubblico e critica. I suoi lavori sono stati pubblicati nei testi “ Il ferro battuto”, “ I maestri italiani del ferro battuto”, “ Il letto e dintorni”, “La Magia del ferro battuto Italiano”, “I segreti della forgia”, “Fabbri d’Arte” e “Damascus”. Nel 2006 esce il testo personale “Fucina artistica Tiziano Matteazzi – Una tradizione che continua”.

 

Biography

Matteazzi’s artistic forge started up at the beginning of the 20th century with his grandfather Giuseppe. The forge was then to give work to his sons Giovanni and Giorgio. Tiziano was born during those years and the found the right environment for working and carrying on the family tradition. Tiziano learned the traditional techniques of working iron manually from his father Giovanni. From the nature around him he also learned the meaning and the voice of forms, the models of an ancient craft which can often blossom into art. When he had finished his compulsory schooling he improved his knowledge by attending the Wrought Iron School in Trissino (VI) and he continually measures himself against the techniques and works of other Italian and foreign forgers at the many exhibitions. Over the last few years he has combined the simple production of architectural components, designed in most cases by Tiziano himself, with historical-artistic, stylistic and technical research, which has allowed the workshop to forge highly refined decorative elements for churches, monuments, villas and ordinary houses. These elements are unique and are always closely linked to History, Nature and Man. His works have also been featured in the volumes “ Il ferro battuto”, “ I Maestri Italiani del Ferro Battuto”, “ Il letto e dintorni”, “ La Magia del ferro battuto Italiano”, “I segreti della forgia”, “Fabbri d’Arte” and “Damascus”. In 2006 he released his original volumes “Fucina Artistica Matteazzi Tiziano – Una tradizione che continua”.

Reply